• Testat12
  • Testat09
  • Testat14
  • Testat10
  • testata03
  • Testat07
  • testata02
  • Testat10
  • Testat06
  • Testat13
  • Testat08
  • Testat11
  • testata01
  • Testat5

TEATRO E DANZA: LA CELEBRAZIONE DEL MITO - IL FILO DI ARIANNA E IL LABIRINTO

Teatro e danza: La celebrazione del mito - Il filo di Arianna e il labirinto
 

Venerdì 5 giugno 2015 nel giardino della Scuola media "E. Fermi" si è tenuto un bellissimo spettacolo dal titolo  "La celebrazione del mito - Il filo di Arianna e il Labirinto". È stato  la conclusione di un progetto di teatro sperimentale e danza, diretto dall'esperta esterna Assunta Fanuli, maestra di danze storiche, che ne ha curato la regia e l'orchestrazione scenica,  al quale hanno partecipato 54 ragazzi della 5^ B della Scuola Primaria e delle classi 1^, 2^, 3^ della Scuola Secondaria di 1° grado dell'Istituto Comprensivo "Don Bosco",  in scena  insieme a due docenti (Grazia Buccolieri e Rosetta Fanuli) e a due genitori, le signore Rossella Bagorda e Antonella Lochi.

È stato un percorso coinvolgente, che non si è limitato alla rappresentazione del mito di Teseo e Arianna, ma ha celebrato il Mito, analizzandone insieme ai ragazzi tanti aspetti: la storia del labirinto, del Minotauro e del filo che porterà in salvo il singolo e il gruppo; il senso del labirinto costruito per imprigionare del tutto gli esseri umani o per permettere loro di trovare la strada verso la liberazione; la costruzione del labirinto che mette alla prova le proprie capacità intellettive, per uscire dal quale si mettono in gioco altre potenzialità umane; il filo di Arianna che rappresenta la conoscenza, un percorso personale, ma anche collettivo verso la consapevolezza; l'uccisione del Minotauro che è la fine delle nostre negatività o anche del male, che però può sempre risorgere. Ma sono ancora tanti gli elementi  che i ragazzi hanno voluto interpretare nello spettacolo. I numerosi "Teseo " in scena sono coloro che dedicano la propria vita per la salvezza della patria. Le numerose "Arianna" sono le donne che, tante volte, in silenzio, hanno contribuito alla "liberazione" o alla rinascita della vita e dell'amore  in ogni parte del mondo. I tanti "Egeo" sono coloro che nella storia hanno dovuto assistere alla fine spesso tragica della patria, della propria famiglia o degli affetti più cari.

Scenografia e coreografia hanno immerso il pubblico nel  teatro greco, con i suoi ritmi, il suo coro, il Fato sempre presente: una serata di grande suggestione per tutti, dai giovani attori, ai docenti, al folto pubblico che è rimasto in silenzio per tutto lo spettacolo ed ha partecipato alle vicende narrate con emozione e commozione.  Per i ragazzi che vi hanno partecipato, con la collaborazione delle docenti di lettere della Scuola Secondaria del "Don Bosco", Del Pozzo, Lecce, Favale e Stranieri,   è stato un percorso nuovo e affascinante, in cui ognuno ha lavorato con curiosità, ma soprattutto con grandissimo impegno, mettendosi sempre in gioco e dando il meglio di sè. Uno spettacolo che non verrà dimenticato.

Allegati:
Scarica questo file (galleria fotografica progetto Il Mito.pdf)galleria fotografica progetto Il Mito.pdf[ ]2009 kB778 Downloads

Contatti

Home
Via del Macello
74024 Manduria
Phone
tel e fax segreteria 099.9711794
Email      PEC:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
           PEO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.